Monti vola dalla Merkel: "L'Euro è ancora forte, ce la possiamo fare"

"L'euro è ancora molto forte - specie grazie alla Banca centrale europea e alla sua indipendenza - ha dichiarato -. Certo, anche l'euro ha i suoi alti e bassi, ma nel complesso è una valuta straordinariamente stabile"

E’ il giorno del vertice italo-tedesco a Berlino tra il premier italiano Mario Monti e il cancelliere tedesco Angela Merkel. Alla vigilia di questo summit importantissimo non solo per l’Italia ma anche per l’Euro e l’Europa, il presidente del consiglio parlando al quotidiano tedesco “Die Welt” rilancia l’importanza della moneta unica e di una politica comune europea.

“L’euro è ancora molto forte – specie grazie alla Banca centrale europea e alla sua indipendenza – ha dichiarato -. Certo, anche l’euro ha i suoi alti e bassi, ma nel complesso è una valuta straordinariamente stabile. Ovviamente in molti Stati dell’Eurozona c’è una crisi finanziaria, legata al loro indebitamento, alto e grave a seconda degli Stati, lo sappiamo bene”.

“E una delle grandi sfide dei prossimi mesi consiste nel trovare un percorso per governare e guidare bene un Europa con tali squilibri”, assicura il il professore. Monti crede ancora nel Vecchio Continente. “Occorre comprendere che questa crisi non è la conseguenza di un difetto del modello europeo – dice -, bensì deriva dagli Usa. In Europa questa crisi – e ciò è parte della nostra storia di successo – non avrebbe mai potuto succedere. L’Europa è virtualmente in un’ottima posizione. Dobbiamo comprenderlo e accettarlo”.

“La grande maggioranza degli italiani ha una maturità politica che molti non gli avrebbero accreditato – ha detto Monti al quotidiano tedesco -. Lo dico volentieri ai lettori tedeschi: gli italiani da tempo non sono distanti dalla valorizzazione di ciò che in Germania chiamate cultura della stabilità, come molti sospettano”.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -