''Morirà tra tre mesi'', torna in libertà l'attentatore di Lockerbie

''Morirà tra tre mesi'', torna in libertà l'attentatore di Lockerbie

EDINBURGO - Torna in libertà l'attentatore di Lockerbie. Ad annunciarlo è stato il ministro della Giustizia scozzese, Kenny MacAskill, secondo cui Abdel Basset al-Megrahi, 57 anni, condannato nel 2001 per l'attentato costato la vita nel 1988 a 270 persone, e' stato "rilasciato per ragioni umanitarie", essendo malato terminale di cancro alla prostata, "e tornera' in Libia".

 

Il ministro ha spiegato di comprendere le ragioni di chi è contrario (le famiglie delle vittime e il governo americano) e di essersi a lungo consultato con le parti in causa. Secondo MacAskil i medici hanno dato al terrorista libico non più di tre mesi di vita. Al-Megrahi avrebbe dovuto passare in carcere non meno di 27 anni, secondo la legge britannica.

 

Un esponente del governo libico ha affermato che l'ex agente dei servizi segreti giungerà a Tripoli a bordo di un jet privato di Gheddafi come un eroe, il cui "sacrificio" ha permesso di revocare l'embargo internazionale a cui era sottoposta la Libia. La Casa Bianca ha espresso "profondo rammarico".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -