Morte Diana, la giuria delibera: nessun complotto. Fu incidente

Morte Diana, la giuria delibera: nessun complotto. Fu incidente

Nessun complotto. La principessa Diana e Dodi al Fayed rimasero uccisi per gravi negligenze commesse dall'autista dell'auto, Henri Paul, e dai fotografi che erano all'inseguimento della Mercedes nera con la coppia il 31 agosto 1997 sotto il ponte dell'Alma a Parigi. E' quanto hanno stabilito i giurati della giuria popolare al termine dell'inchiesta di Londra. La giuria ha deliberato a maggioranza dopo quattro giorni di camera di consiglio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La sentenza sconfessa la tesi del complotto sostenuta da Mohamed al Fayed, padre di Dodi, secondo il quale dietro l'incidente c’era stata una regia occulta della Casa Reale e dei servizi segreti che volevano impedire le nozze tra Diana e il musulmano Dodi.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -