Napolitano incontra Obama: ''Crisi seria, ma l'euro non è a rischio''

Napolitano incontra Obama: ''Crisi seria, ma l'euro non è a rischio''

Napolitano incontra Obama: ''Crisi seria, ma l'euro non è a rischio''

Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha incontrato alla casa Bianca Barack Obama in un incontro chiuso alla stampa. Al termine il capo dello Stato ha affermato che il colloquio si è svolto in un clima di grande cordialità personale ed istituzionale e che il presidente americano "ha confermato l'interesse degli Stati Uniti per una Europa sempre più unita". Obama ha anche ricambiato "i sentimenti di amicizia e ammirazione" che gli erano stati inviati dal premier Silvio Berlusconi.

 

Napolitano ha poi affrontato l'argomento della crisi che sta vivendo l'Euro. "Serve più disciplina fiscale, un più efficace coordinamento delle politiche economiche e fiscali - ha evidenziato Napolitano - più politiche comuni sull'energia e sull'ambiente e Obama si è detto d'accordo su tutti questi punti".

 

Napolitano ha poi aggiunto, rispondendo ad un cronista, che non si è "assolutamente accennato" al tema delle intercettazioni. Nei giorni scorsi la questione era stata sollevata con qualche perplessità, davanti alla nuova legge che il parlamento italiano sta preparando, da un esponente del Dipartimento per la Giustizia americano.

 

Il capo dei ha anche riferito di aver invitato Obama a partecipare ad una delle iniziative per le celebrazioni dei 150 anni dell'Unità d'Italia.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -