Napolitano rassicura: "L'Italia e Monti sono affidabili, ora meno rassegnazione"

Proseguono gli sforzi delle istituzioni italiane nel tentativo di calmare le tensioni sui mercati finanziari e frenare la corsa dello spread. Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, è intervenuto a sostegno del lavoro che sta svolgendo il premier Mario Monti

Proseguono gli sforzi delle istituzioni italiane nel tentativo di calmare le tensioni sui mercati finanziari e frenare la corsa dello spread. Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, è intervenuto a sostegno del lavoro che sta svolgendo il premier Mario Monti. Il bocconiano, “ha tutti i titoli per poter porre all'Ue questioni che riguardano il modo di garantire rigore e crescita in Europa – ha detto Napolitano -. Inoltre il decreto approvato dal Parlamento è la prova concreta di come l'Italia sia, anche dal punto di vista del debito pubblico, affidabile”.

Secondo l’inquilino del Quirinale, “rispetto alla fase precedente c'è meno rassegnazione all'impossibilità di concordare riforme, più apertura e contatti in corso che spero approdino a risultati in materia di riforme istituzionali ed anche qualcuna con implicazioni costituzionale”.

Nel primo pomeriggio Monti è partito da Roma Ciampino alla volta di Bruxelles, dove è in prorgamma una serie di incontri di cui però non si hanno notizie precise. Venerdì la ‘missione’ a Parigi e la settimana prossima a Berlino.
 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -