Napolitano: ''Inammissibili attacchi alla magistratura''

Napolitano: ''Inammissibili attacchi alla magistratura''

Napolitano: ''Inammissibili attacchi alla magistratura''

ROMA - I pm devono essere "inappuntabili" in modo da vanificare "attacchi inammissibili", disinnescando così "un fuorviante conflitto" con la politica. E' quanto ha detto il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano durante la cerimonia di consegna del 'Ventaglio' da parte dell'Associazione Stampa Parlamentare. Dal Capo dello Stato, infine, una stoccata al governo sulla successione ad Angelino Alfano al ministero della Giustizia: "Mi pare che abbiano altri pensieri".

 

L'inquilino del Colle ha respinto le accuse del leader dell'Idv, Antonio Di Pietro, dopo il discorso pronunciato giovedì ai giovani magistrati, definendo "banali generalizzazioni" le sue parole sullo scontro tra politica e toghe. " Ho richiamato - ha sottolineato il Capo dello Stato - a comportamenti che non offuschino la credibilità ed il prestigio dei magistrati e non indeboliscano l'efficacia dei loro interventi a tutela della legalità".

 

Sui costi della politica Napolitano ha detto che alcune posizioni riflettono "una indiscriminata agitazione che raccoglie ed esaspera comprensibili insofferenze ma anche pericolosi umori antidemocratici". "Auspico - ha proseguito il capo dello Stato - da tempo decisioni di alleggerimento e semplificazione dell'architettura istituzionale oltre che tangibili correzioni sul piano del costume politico. In particolare, suggerisco ora di valutare con obiettività e con attenzione le misure che stanno per essere adottate dagli organi costituzionali".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -