Napolitano: ''L'Italia crede nella Costituzione''

Napolitano: ''L'Italia crede nella Costituzione''

Napolitano: ''L'Italia crede nella Costituzione''

ROMA - Nonostante le differenze politiche, l'Italia crede nella Costituzione. E' quanto ha garantito il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, intervenendo al Quirinale alle celebrazioni della Festa della Donna dell'8 marzo. "Al di là di ogni differenza di modi di pensare e di posizioni politiche, profonda è tra le italiane e gli italiani la condivisione del patrimonio di valori e principi che si racchiude nella Costituzione repubblicana", ha affermato.

 

Tra questi valori ci sono "l'impegno civile, la solidarietà, il rispetto della legalità, valori fondanti del nostro vivere civile. Una democrazia rispettabile è proprio il luogo nel quale per essere buoni cittadini non si deve esercitare nessun atto di coraggio", ha proseguito il presidente della Repubblica.

 

Napolitano si è poi rivolto alle donne più giovani: "Preparatevi a esigere da chiunque e in qualsiasi circostanza, nel lavoro, nella famiglia, nell'attività politica, il rispetto della vostra dignità di donne. È la premessa, è la condizione per ogni vostra autentica affermazione e conquista. Di fronte alla crisi economica, l'occupazione femminile però sta mostrando una maggiore capacità di resistenza".

 

"Perdite di posti di lavoro e disoccupazione devono rappresentare in generale in questo momento una delle principali preoccupazione del nostro Paese e ragione di impegno prioritario per le nostre classi dirigenti - ha chiosato il capo dello Stato -. Molto importante che a livello di governo e di opposizione si continui a riflettere su misure idonee per conciliare maternità, famiglia e lavoro".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -