Napolitano: ''L'opposizione non è abbastanza forte''

Napolitano: ''L'opposizione non è abbastanza forte''

Napolitano: ''L'opposizione non è abbastanza forte''

ROMA - Da New York il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, è tornato sulla situazione politica in Italia, evidenziando che il problema è "l'iper-partigianeria che produce una guerrigia quotidiana, rende impossibile il dialogo e il confronto, determina una delegittimazione reciproca dei competitori politici". "Una situazione - ha aggiunto il capo dello stato - in cui nessuno ascolta l'altro crea un rischio di gravi divisioni e di forte indebolimento del Paese".

 

L'inquilino del Colle ha ribadito che la democrazia funzione con "un governo forte e stabile, ma anche una opposizione forte. Io non ci posso fare nulla se a volte l'opposizione non è abbastanza forte". In questo scenario caotico il Quirinale si muove "sottolineando tutto ciò che unisce l'Italia, e non la divide". E magari ogni tanto si nota che "c'è qualche risultato".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -