Napolitano: ''La mafia sta rialzando la testa''

Napolitano: ''La mafia sta rialzando la testa''

PALERMO – “La mafia sta rialzando la testa”. E’ l’allarme che il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, intervenendo al “Giardino della memoria” a Palermo per commemorare le vittime della mafia.


"Vorrei la ricerca della verità – ha detto il Capo dello Stato -, bisogna fare luce su tutte le vicende sulle quali piena luce non e' stata fatta. Insieme con questa, raccolgo la sollecitazione a un impegno per coltivare e trasmettere la memoria. La memoria storica per i meno giovani tra noi è anche ricordo personale”.


"Ricordo il giorno in cui , lontano dall'Italia, appresi la notizia dell'assassinio di Pio La Torre – ha ricordato Napolitano -, il giorno in cui mi fu comunicata con la voce rotta dall'emozione la notizia dell'agguato di Capaci in cui era stato barbaramente ucciso Giovanni Falcone”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Napolitano si è poi rivolto alle vecchie e nuove generazioni. “Per i più giovani la memoria è qualcosa che deve essere appresa – ha detto - e tocca a noi e a tutti voi, tocca alle associazioni che sono così impegnate, trasmettere questa memoria. Anche perché coltivare la memoria storica significa avere consapevolezza di quel che l'Italia è stata, di come si è fatta e di come ancora oggi è".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -