Napolitano: ''Occorreranno altre prove di coesione''

Napolitano: ''Occorreranno altre prove di coesione''

Napolitano: ''Occorreranno altre prove di coesione''

"Nel prossimo futuro occorreranno altre prove di coesione". E' quanto ha affermato il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano rispondendo ad una domanda su cosa fare per stabilizzare i conti pubblici. Quanto ai lavori parlamentari sulla manovra, l'inquilino del Colle, apprendendo che il provvedimento è già stato votato in Senato, si è lasciato sfuggire: "E' un miracolo". "L'accordo raggiunto è il segno di una comune percezione da parte di tutti dei rischi a cui è esposta l'Italia".

 

Realizzare la coesione necessaria anche in futuro, ha sottolineato Napolitano, "dipenderà da tutti, maggioranza ed opposizione, realtà sociali ed istituzioni che contano nel nostro paese". Il presidente ha evidenziato anche la necessità che il rigore dei conti pubblici sia associato a interventi per la crescita. "La stabilità finanziaria è condizione imprescindibile anche per la ripresa e per il rilancio dello sviluppo, le due cose non possono essere separate", ha sottolineato il capo dello.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'Italia, ha ricordato Napolitano, "soffre di alto debito pubblico e di bassa crescita. Dobbiamo saper combinare interventi urgenti e indispensabili, particolarmente in Italia, per ridurre l'indebitamento pubblico, per la stabilità a interventi per la crescita attraverso la competizione".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -