Napolitano: ''Sulla politica estera non c'è intesa comune''

Napolitano: ''Sulla politica estera non c'è intesa comune''

Napolitano: ''Sulla politica estera non c'è intesa comune''

ROMA - Siamo di fronte "ad uno stato insoddisfacente dell'Unione Europea come soggetto di politica internazionale". E' l'affondo del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, in un videomessaggio al Festival dell'Europa in corso a Firenze. "Stiamo vivendo degli eventi dirompenti carichi di possibilità di incognite nel Mediterraneo, nell'Africa e nel Medio Oriente, e rispetto a questi eventi l'Unione Europea non è riuscita ad esprimere una posizione comune".

 

"Se non c'è preparazione, elaborazione costante e analisi di fronte a crisi improvvise, è difficile che l'Unione europea - ha continuato Napolitano - si trovi pronta con risposte condivise. Il problema è quello di creare condizioni e analisi costanti in modo che si abbiano tutti gli strumenti per poter affermare l'Unione europea come attore, soggetto globale, autonomo e attivo di politica estera e di sicurezza, protagonista  di iniziative indispensabili per garantire la sicurezza comune".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per il capo dello Stato bisogna dirsi con "molta franchezza" che "costruire una politica estera e di sicurezza comune è impresa non meno ardua di quanto sia stata e sia ancora oggi la costruzione e il consolidamento della moneta unica".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -