Negli Usa torna il plotone d'esecuzione: condannato ucciso a fucilate

Negli Usa torna il plotone d'esecuzione: condannato ucciso a fucilate

Negli Usa torna il plotone d'esecuzione: condannato ucciso a fucilate

Tornano i plotoni di esecuzioni: avviene negli Stati Uniti, dove un condannato a morte ha chiesto e ottenuto di essere ucciso a colpi di fucile da un plotone di esecuzione. E' la prima volta che avviene da 14 anni a questa parte ed è solo la terza volta che si verifica dal 1976 ad oggi. Ronnie Lee Gardner, il condannato, ha chiesto espressamente di essere giustiziato in questa maniera anziché con una iniezione letale. L'esecuzione si è verificata alle 8.20 italiane.

 

Vanificati, dunque, i tentativi di trasformare la pena di morte in ergastolo, anche per evitare lo scempio di una esecuzione con tanto di plotone che riporta indietro di decenni la civiltà americana. Gardner era detenuto in un carcere dello Utah.

 

Negate anche tutte le richieste di ottenere la sospensione della pena di morte: fa riflettere la risposta arrivata a questo caso dalla Corte Suprema, che ha spiegato di non poter esaminare la questione poiché impegnata ad affrontarne molte altre.  

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -