Nigeria, blitz in nave italiana: rapiti in sette

Nigeria, blitz in nave italiana: rapiti in sette

ROMA – C’è anche un cittadino italiano tra i i sette ostaggi presi da uomini armati in Nigeria, sulla nave Fpso Mystras gestita congiuntamente dalle società SBM e Saipem. A riferirlo è stata l'Eni in una nota nella quale ha specificato che che ''questa notte 10 uomini armati nigeriani hanno assalito la nave Fpso Mystras, ancorata sul giacimento di Okono, al largo di Port Harcourt in Nigeria''.

''A bordo erano presenti 83 membri dell'equipaggio – prosegue la nota -, di cui 25 espatriati di diverse nazionalità. Gli assalitori hanno successivamente lasciato la Mystras con 7 ostaggi tra cui un italiano, dipendente Saipem. I rimanenti 76 membri dell'equipaggio sono in buono stato di salute e non si sono registrati danni alla nave''.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


La Fpso (Floating Production Storage and Offloading), è un sistema di produzione galleggiante con stoccaggio e impianto di caricamento del greggio. Eni si sta attivando ''in stretta collaborazione con l'unità di crisi della Farnesina e le autorità locali per una soluzione la più rapida possibile''.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -