Nucleare, il ministro Romani: ''Moratoria di un anno''

Nucleare, il ministro Romani: ''Moratoria di un anno''

Nucleare, il ministro Romani: ''Moratoria di un anno''

Una moratoria di un anno sul nucleare in Italia. La decisione sarà discussa dal Consiglio dei ministri mercoledì sulla base di una proposta presentata dei ministri dello Sviluppo economico Paolo Romani e dell'Ambiente Stefania Perstigiacomo. Ad annunciare la marcia indietro è stato lo stesso Romani riferendo martedì pomeriggio alla Commissione Ambiente e Attività Produttive del Senato. Per Antonio Di Pietro "è un chiaro raggiro che serve a scavallare la data del referendum".

 

"L'unico vero scopo del governo - ha aggiunto Di Pietro - è quello di fermare il temuto verdetto dei cittadini". L'Italia dei Valori, promotrice del quesito referendario, ha annunciato l'ex magistrato, "andrà avanti con la sua battaglia contro quest'energia obsoleta, dannosa per la salute e per il territorio che riempie solo le tasche delle solite lobby economiche". "Abbiamo bisogno di un Governo che decida", ha affermato Ignazio Marino, senatore del Pd.

 

"Si può ammettere di avere sbagliato nelle valutazioni e nella scelte - ha continuato Marino -. Si può cambiare idea e dichiarare che il piano per il nucleare non sará realizzato ma archiviato mentre gli investimenti saranno fatti nelle energie rinnovabili. Tuttavia, dal Governo arrivano solo balbettii e frasi scomposte".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -