Nucleare Iran, la Russia approva la bozza

Nucleare Iran, la Russia approva la bozza

Nucleare Iran, la Russia approva la bozza

VIENNA - La Russia ha approvato la bozza di accordo sull'arricchimento all'estero dell'uranio iraniano. A dare l'annuncio il ministro degli Esteri, Sergei Lavrov. Al termine di una riunione di tre giorni, il direttore generale dell'Agenzia atomica internazionale, l'egiziano Mohammed ElBaradei, aveva annunciato mercoledì di avere fatto circolare una "proposta di accordo" per l'arricchimento all'estero di parte dell'uranio iraniano.

 

Il piano consisterebbe nel trasferimento da parte di Teharan del 75% del proprio uranio arricchito, circa 1200 kg, in Russia dove sarà ulteriormente arricchito, trasformato in combustibile nucleare e quindi rispedito in Iran per alimentare un reattore a fini di ricerca. Si tratta della quantità di uranio arricchito necessaria per confezionare una bomba. L'intesa non cita direttamente il coinvolgimento della Francia. Ma Parigi sarebbe l'unica opzione finora disponibile fra i 'subcontractor' in grado di trasformare l'uranio arricchito in combustibile.

 

L'Iran dovrebbe contattare l'Aiea entro fine anno per la spedizione dell'uranio e dal primo contatto all'invio non dovrebbe passare più di una settimana. Per il via libera dalle rispettive capitali, ElBaradei ha dato tempo fino alla mezzanotte di giovedì. Da Washington e Parigi è già trapelato assenso, Mosca ha espresso il proprio sì, mentre Teheran ha detto che non intende rinunciare ad arricchire uranio sia pure a un basso livello.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -