Obama accantona lo scudo missilistico, ''nuovo sistema pià efficace''

Obama accantona lo scudo missilistico, ''nuovo sistema pià efficace''

Obama accantona lo scudo missilistico, ''nuovo sistema pià efficace''

WASHINGTON - Il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, ha annunciato l'abbandono del piano di difesa missilistico voluto dal suo predecessore alla Casa Bianca, George W. Bush, e che avrebbe dovuto essere dispiegato in Polonia e Repubblica Ceca. Il capo della Casa Bianca ha spiegato di che "il nuovo approccio sarà più flessibile, più efficace e più efficiente dal punto di vista dei costi", definendolo "più forte, più intelligente e più rapido".

 

Il nuovo piano, ha detto Obama, "è il modo migliore per aumentare la nostra sicurezza e quella dei nostri alleati". La revisione è dovuta ad un aggiornamento delle valutazioni sul programma missilistico iraniano, e il miglioramento dei missili intercettori sulle nave.

 

Obama ha spiegato che il nuovo sistema sarà dispiegato "prima" e garantisce la possibilità di essere "aggiornato mano a mano che la minaccia cambia e la tecnologia continua a evolvere". Il presidente americano ha sostenuto che le preoccupazioni della Russia sul "precedente scudo antimissile erano infondate. Il nostro impegno è sempre stato sulla minaccia costituita dal programma missilistico balistico iraniano e questo continua a essere al centro della nostra attenzione".

 

Il leader del Cremlino Dmitri Medvedev ha accolto positivamente l'annuncio: questo, ha spiegato "dimostra che la Russia e gli Usa hanno buone possibilità per un lavoro congiunto sullo scudo antimissilistico".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -