Obama esorta Pechino a dialogare con il Dalai Lama

Obama esorta Pechino a dialogare con il Dalai Lama

Obama esorta Pechino a dialogare con il Dalai Lama

Il presidente americano Barack Obama ha esortato l'omologo cinese Hu Jintao ad aprire colloqui con il leader spirituale tibetano in esilio, il Dalai Lama. "Abbiamo detto che pur riconoscendo che il Tibet fa parte della Repubblica popolare cinese, gli Usa sostengono una rapida ripresa del dialogo fra il governo cinese e rappresentanti del Dalai Lama per risolvere ogni preoccupazione e dissidio che possa esservi tra le parti", ha detto Obama dopo l'incontro con Hu.

 

Nel loro primo incontro bilaterale, i due leader hanno affrontato molti argomenti, spaziando dai diritti umani all'economia per toccare la politica estera. Ammonizione all'Iran, annunciando che "vi saranno conseguenze" se non dimostrerà buone intenzioni sul programma nucleare e concordano sulla volontà di riprendere il dialogo a sei sulla Corea del Nord.

 

Da Pechino Obama ha espresso l'auspicio che al vertice sul clima di Copenaghen esca un accordo "con effetto operativo immediato". "Le maggiori sfide del 21esimo secolo, dal cambiamento climatico alla proliferazione nucleare fino alla ripresa economica, sono sfide che toccano entrambe le nostre nazioni, e sfide che nessuna delle nostre nazioni puo' risolvere da sola", ha evidenziato.

 

Sul fronte economico, ha ribadito la necessità di un nuovo modello di crescita "sostenibile" e di aggiustare il valore dello yuan alla realtà del mercato, mentre Hu Jintao ha detto no al protezionismo.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -