Obama-Netanyahu, clima teso: divergenze non superate

Obama-Netanyahu, clima teso: divergenze non superate

Obama-Netanyahu, clima teso: divergenze non superate

WASHINGTON - Stati Uniti ed Israele non superano le divergenze. Quello tra il presidente americano, Barack Obama, ed il primo ministro israeliano, Benyamin Netanyahu, è stato un colloquio tutt'altro che cordiale. Dalla Casa Bianca non e' giunto nessun commento sulla conversazione (durata circa due ore), mentre il portavoce di Netanyahu, Nir Chefez, si e' limitato a dire, molte ore dopo, che l'incontro "privato" si e' svolto "in una buona atmosfera".

 

Una fonte statunitense ha raccontato ad Haaretz che Obama e il segretario di Stato, Hillary Clinton, hanno voluto "testare" Netanyahu e verificare se era disponibile a fare gesti di buona volontà nei confronti dei palestinesi. Ma secondo una fonte israeliana, la Clinton e il presidente sono rimasti delusi da una lettera consegnata dal premier, in cui egli ha chiarito i passi che è disponibile a compiere per recuperare la fiducia del governo americano nel suo governo.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -