Pakistan, giornalista torturato e ucciso: faceva inchiesta su Al Qaeda

Pakistan, giornalista torturato e ucciso: faceva inchiesta su Al Qaeda

Pakistan, giornalista torturato e ucciso: faceva inchiesta su Al Qaeda

Una notizia sconvolge il mondo dell'informazione e dimostra come la lotta al terrorismo e Al Qaeda sia tutt'altro che finita dopo l'uccisione di Osama Bin Laden. Un giornalista pachistano Syed Saleen Shahzad, 40 anni, specializzato in inchieste sul terrorismo, è improvvisamento scomparso domenica sera mentre si trovava in centro ad Islamabad, capitale del Pakistan. Martedì il suo corpo senza vita è stato trovato nella provincia centrale del Punjab. 

 

Sul suo corpo sono stati trovati segni di torture e sevizie. Era un collaboratore dell'Asia Times Online, e lavorava anche per l'Italia come corrispondente dell'agenzia di stampa italiana Adn Kronos International (Aki) e del quotidiano "La Stampa".

 

I testi e i servizi del giornalista erano spesso relativi a questioni legate al terrorismo internazionale, con fonti che arrivavano dai movimenti talebani e da Al Qaeda. 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -