Pakistan, ucciso leader di Al Qaeda

Pakistan, ucciso leader di Al Qaeda

Washington - Era ritenuto il mandante di un attacco suicida, lo scorso settembre, contro l'hotel Marriott di Islamabad. Il responsabile delle operazioni di Al Qaeda in Pakistan, il keniano Osama Usama Al Kini, e il suo braccio destro, Ahmed Swedan, sarebbero stati uccisi il 31 dicembre scorso in un'operazione della Cia. Lo notizia è stata diffusa dal quotidiano statunitense "Washington Post".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ad ucciderli sarebbe stato un missile, lanciato da un Drone, un aereo senza pilota, che avrebbe colpito un obiettivo nel nord del Pakistan. Fonti dell'intelligence hanno sostenuto che i principali capi terroristi hanno dovuto ridurre sensibilmente i loro spostamenti nel timore di essere sorpresi da un attacco. Nelle ultime settimane la Cia ha tenuto una media di un raid ogni tre giorni.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -