Palazzo Chigi attacca i finiani: ''Falsità sui servizi segreti''

Palazzo Chigi attacca i finiani: ''Falsità sui servizi segreti''

Palazzo Chigi attacca i finiani: ''Falsità sui servizi segreti''

ROMA - Durissima nota di Palazzo Chigi contro le accuse lanciate dai finiani a proposito di presunte attività di dossieraggio sulla vicenda della casa di Montecarlo, appartenuta ad An ed ora abitata da Giancarlo Tulliani, cognato del presidente della Camera, Gianfranco Fini. "Le illazioni, le voci e le congetture apparse su alcuni quotidiani sono assolutamente false, diffamatorie e destituite di ogni fondamento", si legge nel comunicato ufficiale di Palazzo Chigi.

 

"I Servizi nelle loro diverse articolazioni e la Guardia di Finanza - ricorda la nota - hanno già provveduto a smentire, non avendo mai svolto alcuna attività, né diretta né indiretta, né in Italia né all'estero, in relazione a queste voci. Di fronte alla gravità di queste insinuazioni la Presidenza del Consiglio non può non denunciare la totale irresponsabilità di chi diffonde voci siffatte solo per ragioni di polemica politica, ben sapendo che esse non hanno il minimo fondamento".

Non si fa attendere la replica di Futuro e Libertà. "Palazzo Chigi - replica il gruppo parlamentare del Presidente della Camera con una nota del capogruppo Italo Bocchino - ha fatto benissimo a definire irresponsabili le illazioni (apparse per la prima volta su "Il Giornale" della famiglia Berlusconi il giorno 17 settembre a pagina 3) circa il coinvolgimento dei nostri servizi di Intelligence in operazioni di dossieraggio politico-scandalistico. Nessuno ha mai dubitato della lealtà istituzionale dei nostri apparati di sicurezza".

 

"Il problema semmai avere certezza che, come accaduto in passato, non ci siano azioni torbide, illegali, deviate che, come tali, non sono certo a conoscenza dei vertici. E questa certezza purtroppo non la può avere nessuno", ha oncluso Bocchino.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -