Palazzo Chigi: ''Sospensione Cuffaro atto dovuto''

Palazzo Chigi: ''Sospensione Cuffaro atto dovuto''

Il decreto sulla sospensione dell'ex governatore della Sicilia Salvatore Cuffaro ''e' un atto dovuto'' e non dettato da ''alcuna motivazione politica''. E' quanto si legge in una nota della presidenza del Consiglio.


''Il decreto di 'accertamento della sospensione' nei confronti del presidente della Regione Siciliana Salvatore Cuffaro, firmato dal presidente del Consiglio dei ministri Romano Prodi su proposta dei ministri dell'Interno e degli Affari Regionali -spiega Palazzo Chigi- e' un atto dovuto in doveroso adempimento dell'articolo 15 della legge n° 55 del 1990 che recita: 'sono sospesi di diritto dalle cariche... coloro che hanno riportato una condanna non definitiva' per il delitto, tra altri, di cui all'articolo 378 del Codice penale in relazione all'articolo 416 bis dello stesso codice''.


Cesa (Udc): grave violazione dello statuto. "La sospensione del Presidente della Regione Siciliana, peraltro gia' dimessosi, da parte del Presidente Prodi, rappresenta una grave violazione dello Statuto della Regione e della Costituzione". Lo afferma il segretario nazionale dell'Udc, Lorenzo Cesa, il quale ha chiesto, sull'argomento, un incontro urgente con il Capo dello Stato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La polemica di Annozero. La puntata di "Annozero" dedicata alle vicende dell'ex presidente della Regione Sicilia Salvatore Cuffaro non sarà spostata alla prossima settimana. Questa, in sintesi, la risposta del conduttore, Michele Santoro alla richiesta in questo senso ribadita mercoledì da Cuffaro. "La scorsa settimana l'ex presidente Salvatore Cuffaro ha rumorosamente sollecitato un invito ad 'Annozero' per discutere le vicende che lo riguardano. Abbiamo fornito ampie assicurazioni che quest'invito gli sarebbe stato rivolto e nella giornata di lunedì 28 gennaio abbiamo provveduto a ufficializzarlo – ha affermato Santoro- Alle ripetute sollecitazioni, anche scritte, della redazione, l'ex presidente della Regione Sicilia ha sempre risposto di non ritenere opportuna la sua partecipazione alla puntata".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -