Pd, 49 senatori scrivono a Bersani: ''Cambiare passo''

Pd, 49 senatori scrivono a Bersani: ''Cambiare passo''

Pd, 49 senatori scrivono a Bersani: ''Cambiare passo''

ROMA - Quarantanove senatori democratici del Pd, appartenenti alle diverse aree del partito, all'indomani del voto regionale, hanno preso carta e penna per chiedere al segretario Pierluigi Bersani un cambiamento di passo, "una maggiore generosità nell'impegno, una più partecipata attività politica ed una nuova consapevolezza riguardo l'effettiva portata dell'emergenza democratica in cui viviamo". "Il lavoro ordinario non basta più", hanno scritto i 49 firmatari.

 

"I ritmi ortodossi sono troppo lenti. Le liturgie della casa sono stantie. I cartellini da timbrare sono sempre più falsati. L'imborghesimento ci tenta in continuazione ed arriva persino a coinvolgerci in scellerate trasversalità ammantate di riformismo.I nostri valori fondanti rischiano di vacillare sotto i colpi della sfiducia e di un neo relativismo che intossica le nostre coscienze per condurci verso la più colpevole accidia".

 

Nella lettera, promossa da Gian Piero Scanu, è stato chiesto al numero uno del Pd un incontro immediato "per riflettere insieme. Per trovare, dopo una leale discussione, la giusta strada da percorrere per servire degnamente il nostro Paese. Non intendiamo farci consumare addosso i prossimi tre anni della legislatura, immersi in un attendismo fideistico che assegna al destino il compito di liberare l'Italia dal sultanato che la devasta". Tra i firmatari Tiziano Treu ed Ignazio Marino, che ha sfidato Bersani alle primarie.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -