Pd, Veltroni ha quasi deciso: mercoledì il sì ufficiale

Pd, Veltroni ha quasi deciso: mercoledì il sì ufficiale

ROMA – Walter Veltroni scioglierà la sua riserva solo mercoledì. Non prima di quel giorno si saprà se l’attuale sindaco di Roma sarà il candidato leader del Partito democratico. Il sì ufficiale arriverà da Torino, dove Veltroni terrà una lezione sulla “bella politica”.


Una coincidenza probabilmente, ma certo una ricorezza che vuole essere di buon auspicio per la nuova avventura del sindaco più amato d’Italia, che avrà il duro compito di riportare la bella politica al centro di un dibattito politico che è sempre più caratterizzato da toni aspri, polemici di scarso contenuto.


Veltroni, braccato ieri dai giornalisti dopo un incontro con il vicepremier Francesco Rutelli, ha detto di aver per le mani un sondaggio che vede il Partito democratico vicino ad un 35% dei consensi.


“E' esattamente la cifra che mi era capitata di dire qualche settimana fa – ha detto Veltroni -. Penso che questo sia l'orizzonte al quale il Pd deve guardare, e anche cercare di andare oltre. Un'altra cosa che mi conforta è che il sondaggio dice che l'Unione sarebbe tornata in testa. Questa conferma che se il Pd cresce, cresce anche l'Unione e viceversa”.


Dal centrodestra, il leader Silvio Berlusconi legge nella candidatura a leader del Pd di Veltroni, il chiaro segnale che Ds, Margherita e alleati “stanno pensando al voto. Veltroni non lo possono certo far cuocere, se lo lasciano più di un anno così lo bruciano".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La giornata di ieri del sindaco di Roma è stata fitta di incontri. Alle 9 ha incontrato in Campidoglio il capogruppo dell’Ulivo alla Camera Dario Franceschini, per un colloquio durato oltre un’ora. Poi è stata la volta del vicepremier e presidente della Margherita Francesco Rutelli. Infine, sempre nella sede comunale di Roma, un faccia a faccia con la capogruppo dell’Ulivo al Senato Anna Finocchiaro, che, interpellata dai giornalisti, ha assicurato tutto il suo sostegno alla candidatura di Veltroni.

”Sto riflettendo sul fatto che c'è questa sollecitazione così ampia e così diffusa – afferma Veltroni -: penso che più partecipazione vi sarà il 14 ottobre e meglio sarà per la nascita di questo partito. In questo momento la prima cosa da fare è risvegliare l'orgoglio, la speranza, la voglia di dar vita a questa grandissima risorsa della società italiana”.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -