Pd, via libera alla linea Bersani: ''Un errore il documento dei 75''

Pd, via libera alla linea Bersani: ''Un errore il documento dei 75''

Pd, via libera alla linea Bersani: ''Un errore il documento dei 75''

ROMA - La Direzione nazionale del Pd si chiusa con l'approvazione della relazione del segretario, Pier Luigi Bersani. Su 206 partecipanti, le astensioni sono 32 (riconducibili ai veltroniani e all'area di Marino). A favore della relazione di Bersani hanno votato i membri dell'area di Dario Franceschini e Piero Fassino. "La mia narrazione è un sogno, ma con le gambe per camminare. Noi siamo l'unica speranza credibile di un'alternativa per il Paese", ha detto Bersani.

 

"L'Italia può avere giorni migliori, può tornare a parlare di futuro - ha evidenziato -. Dobbiamo farci percepire come un partito capace di avanzare proposte, capace di cambiamento e di governare. Archiviamo chiacchiere politiciste e parliamo del nostro progetto per l'Italia che considero il clou della nostra iniziativa". Il segretario del Pd ha porti definito il ‘documento dei 75' "un errore", evidenziando: "Non possiamo ricominciare sempre dall'inizio".

 

Il documento dei veltroniani, ha chiosato Bersani, "è stato un atto, un gesto che ha avuto effetti al di là degli obiettivi e dei contenuti. Presentato a organismi già convocati, si è prestato a immaginarci come un partito senza bussola in un momento in cui le difficoltà sono nella destra".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -