Pdl, Alfano segretario per acclamazione

Pdl, Alfano segretario per acclamazione

Pdl, Alfano segretario per acclamazione

ROMA Silvio Berlusconi ha nominato Angelino Alfano come segretario politico del Pdl in occasione del Consiglio nazionale del partito. "Devi essere tu a impegnare le tue giovani forze al servizio di tutti noi", ha affermato il premier, sicuro che il ministro della Giustizia "sia la persona giusta. Non ho sentito mai nessuna voce contraria alla decisione di eleggerlo segretario". "Alfano - ha continuato il presidente del Consiglio - non è una persona menzognera".

 

Alfano ha parlato per oltre mezzora, garantendo che il Pdl rivincerà l'elezioni nel 2013. "Costruiremo tutti insieme un grande partito, la prospettiva è quella del Ppe". Unità e recupero dei moderati sono le strategie fissate da Alfano: "Dobbiamo fare un partito serio", ha esortato il nuovo segretario del Pdl, sottolineando la necessità di "un meccanismo semplice di regole e sanzioni".

 

Alfano ha proposto "una grande costituente popolare con chi è disponibile a camminare su questa strada e per questo progetto. Ora verranno fatte subito interviste a esponenti del centro politico per chiedere qual è la loro risposta". Il Popolo della libertà, ha continuato Alfano, deve essere il partito degli "onesti", perché se è vero che Berlusconi è un "perseguitato dalla giustizia", "non tutti gli altri lo sono".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -