Pedofilia, indagato il capo dei vescovi tedeschi

Pedofilia, indagato il capo dei vescovi tedeschi

Il presidente della Conferenza episcopale tedesca Robert Zollitsch

BERLINO - Il presidente della Conferenza episcopale tedesca Robert Zollitsch è indagato per complicità in casi di abusi sessuali su minori. E' quanto ha riferito la procura di Friburgo. Il capo dei vescovi tedeschi è accusato di aver coperto le molestie sessuali di un sacerdote ai danni di un minore negli anni Sessanta. La procedura è stata avviata in seguito alla denuncia di un cittadino, presentata a fine maggio. I fatti si sarebbero verificati nella cittadina di Birnau.

 

Il cittadino ha accusato Zollitsch di aver fatto assumere nel 1987 come referente un sacerdote di cui erano note le tendenze pedofile e gli abusi sessuali già compiuti. L'arcidiocesi di Friburgo ha seccamente smentito le accuse: "Sono destituite da qualsiasi fondamento", ha scritto in una nota. Quando seppe delle accuse contro il sacerdote, Zollitsch, secondo la ricostruzione dell'arcidiocesi "avvertì subito l'ordine" di appartenenza chiedendo di trarne "le necessarie conseguenze".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -