Pedofilia, via libera negli Usa a processi civili contro i preti

Pedofilia, via libera negli Usa a processi civili contro i preti

Pedofilia, via libera negli Usa a processi civili contro i preti

NEW YORK - La Corte suprema americana ha deciso di non esprimersi sul ricorso del Vaticano nel caso dell'Oregon "Anonimo contro Santa Sede", per un caso di pedofilia. I giudici hanno riconosciuto che il Vaticano può essere considerato civilmente responsabile delle azioni dei preti pedofili. Il caso riguarda il reverendo irlandese Andrew Ronan, morto nel 1992. Il Vaticano è accusato di averlo trasferito in diverse città, malgrado i casi di molestie sessuali su minori.

 

"L'azione della Corte è una risposta alle preghiere di migliaia di sopravvissuti alle molestie sessuali dei preti che finalmente avranno una chance di avere giustizia", ha commentato Jeff Anderson, il legale che accusa il Vaticano nel caso dell'Oregon. Quest'ultimo denunciato di aver subito abusi negli anni '60 nella scuola cattolica che frequentava.

La Santa Sede ha presentato alla Corte un ricorso invocando il diritto all'immunità che spetta agli Stati sovrani: questo diritto è stato respinto nel corso di vari gradi di giudizio e da ultimo dalla Corte d'Appello di Sacramento.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -