Pena di morte, all'Onu battaglia sulla moratoria

Pena di morte, all'Onu battaglia sulla moratoria

NEW YORK – C’è tensioni all’Onu per la battaglia sulla moratorio contro la pena di morte. A destare preoccupare è soprattutto l’opposizione al provvedimento da parte delle tante nazioni che sono favorevoli alla pena di morte.


In teoria i paesi a favore della moratoria sono in maggioranza e non dovrebbero avere difficoltà a far approvare il provvedimento visto che sono almeno 87 i paesi pronti a votare per il sì alla moratorio e altrii 20 quelli disponibili a valutare questa ipotesi. La maggioranza richiesta per far passare la risoluzione contro la pena di morte è di 97 voti.


Nelle votazioni alle modifiche del testo, il fronte del no alla moratoria è riuscito a catalizzare il voto di al mssimo 73 paesi, venendo sconfitto da una maggioranza a favore del sì che è sempre andata oltre gli 81 voti.


A far ben sperare per l’esito positivo della votazione finale è il fatto che alle consultazioni preliminari per la modifica al testo erano assenti ben 22 paesi. E pare che gran parte di questi siano orientati a votare sì alla moratoria.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -