Pensioni, Sarkozy: ''Sbloccare i depositi di carburante''

Pensioni, Sarkozy: ''Sbloccare i depositi di carburante''

Pensioni, Sarkozy: ''Sbloccare i depositi di carburante''

PARIGI - E' trascorsa una settimana dall'inizio della mobilitazione contro la riforma del sistema previdenziale, ma le proteste continuano. Sono stati bloccati gli aeroporti di Nantes, Clermont e Tolosa. Mercoledì a Orly sono stati annullati un quarto dei voli, mentre a Roissy la situazione nelle prime ore del mattino era normale. Il principale deposito di autobus a Rennes è stato assediato da una cinquantina di persone che hanno impedito ai mezzi di circolare in città.

 

Il presidente francese, Nicolas Sarkozy, ha affermato in Consiglio dei ministri di aver dato l'ordine di sbloccare "tutti i depositi" di carburante di Francia occupati nel corso delle proteste contro la contestata riforma delle pensioni "per ripristinare al più presto una situazione normale" nel Paese. Quindi ha evidenziato che porterà "a termine la riforma delle pensioni", perché ha il compito di "garantire ai francesi che loro stessi e i loro bambini potranno contare sulla pensione".

 

"Per milioni di cittadini francesi i trasporti sono vitali. Si tratta di una libertà fondamentale. E in questi ultimi giorni molti di loro hanno dovuto affrontare i problemi di rifornimento di carburante che hanno toccato una parte delle stazioni di servizio", ha detto Sarkozy. "Se non viene messa fine alle protesta in tempi rapidi, questi disordini che cercano di paralizzare il Paese potrebbero avere ripercussioni sull'impiego e sull'economia'', ha avvertito il presidente.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -