Pensioni, Tremonti: ''Finchè ci sono io nessun taglio''

Pensioni, Tremonti: ''Finchè ci sono io nessun taglio''

Pensioni, Tremonti: ''Finchè ci sono io nessun taglio''

ROMA - "Se la parola è tagli mai finche' ci sono io". Ha risposto cosi' il ministro dell'Economia Giulio Tremonti a chi gli chiedeva un commento sul problema della riforma delle pensioni visto l'invecchiamento della popolazione. "Non è come parlare di riforma delle Rc auto, è la vita della gente", ha sottolineato il ministro. Commentando poi il giudizio della Commissione Ue sui conti pubblici italiani, il ministro ha frenato: "Non dobbiamo fare nuove manovre".

 

Tremonti ha poi aggiunto che bisogna "confermare la finanziaria che c'è". "Siamo convinti - ha spiegato Tremonti - che la nostra finanziaria triennale si integra pienamente con gli obiettivi assegnati dall'Europa per il rientro del deficit in Italia. Non dobbiamo fare qualcosa di più, non possiamo fare qualcosa di più".

 

Al termine del Consiglio Ecofin a Bruxelles Tremonti ha poi confermato che la Commissione europea approva il Dpef già previsto dal governo e non chiede nuove manovre. "La Commissione - ha detto il ministro - ci dice che non dobbiamo fare nuove manovre, dobbiamo solo confermare quel che c'è già".

 

Il titolare del Dicastero dell'Economia ha fatto riferimento alla raccomandazione di Bruxelles che chiederà all'Italia un deficit sotto il 3% del Pil entro il 2012. "La valutazione - ha detto Tremonti - è stata oggettivamente molto positiva. Non è nelle nostre sorti usuali avere approvato il documento programmatico e averlo approvato con considerazioni così positive". Per il ministro, con il via libera di Bruxelles "ora abbiamo un presupposto per tre anni".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -