Piano casa, Berlusconi: ''si mettono in circolo 60-70 miliardi''

Piano casa, Berlusconi: ''si mettono in circolo 60-70 miliardi''

Piano casa, Berlusconi: ''si mettono in circolo 60-70 miliardi''

Governo e Regioni hanno trovato l'intesa sul "piano casa". Il premier Silvio Berlusconi ha spiegato che il provvedimento consentirà alle famiglie di aumentare del 20% la volumetria di una casa. "Ci sarà un limite massimo di 200 metri cubi per l'ampliamento, ma le regioni che vorranno potranno andare anche oltre questo tetto", ha detto Berlusconi. "Per gli edifici vecchi - ha aggiunto - c'è la possibilità dell'abbattimento e della ricostruzione seguendo le più recenti tecniche".

 

Anche le ville a schiera potranno aumentare le volumetrie, ha spiegato il presidente del Consiglio. "Se hanno lo spazio in un giardino e se avanzamento è possibile da un punto vista estetico sarà" possibile ampliare la volumetria anche in questo caso perchè "le ville a schiera sono considerate monofamiliari. Sono, invece, esclusi i condomini i centri storici, le abitazioni abusive".

 

''Un conto approssimativo di quanto potrebbe venire immesso nell'economia'' dalle misure relative al piano casa ''porta a valutare che se il 10% dei proprietari di casa ne approfittera', significherebbe 60-70 mld di euro che entrerebbero nel circuito dell'economia'', ha analizzato Berlusconi, aggiungendo che tale somma rappresenta ''4-6 punti di Pil". "I padroni di casa possono cominciare da oggi a chiamare i progettisti e commissionare i lavori", ha sottolineato.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma "il vero piano casa", ha annunciato il premier, sarà la realizzazione di ''insediamenti urbani in ogni capoluogo di provincia, un insediamento urbano tale da venire incontro alle esigenze di chi non ha una casa, specialmente quei giovani che iniziano a lavorare e che oggi non trovano case a costi contenuti''. Quella di oggi, ha sottolineato Berlusconi, in realta ''e' un piano famiglia che viene incontro alle esigenze di ampliamento'' delle case mono e bi-familiari.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -