Pomigliano, Marcegaglia attacca la Fiom: ''E' incredibile che ci sia un no''

Pomigliano, Marcegaglia attacca la Fiom: ''E' incredibile che ci sia un no''

Pomigliano, Marcegaglia attacca la Fiom: ''E' incredibile che ci sia un no''

ROMA - Affondo del presidente di Confindustria, Emma Marcegaglia, contro la Fiom che non ha firmato l'accordo con Fiat sullo stabilimento di Pomigliano D'Arco. "Secondo noi è incredibile che ci sia un no", ha tuonato. E' incredibile, ha aggiunto, che "davanti ad una azienda che va contro la storia, prende produzioni dalla Polonia e le riporta in Italia, investe 700 milioni di euro, ci sia un no". Quanto al referendum in azienda "attendiamo di vedere cosa vogliono fare i lavoratori".

Marcegaglia attendere il referendum del 22 giugno per vedere cosa accadrà. Sul tema è intervenuto anche il leader dell'Udc, Pier Ferdinando Casini: "Bisogna arrivare ad un accordo", ha detto arrivando all'assemblea di Confcommercio. "Mi auguro che tra i lavoratori ci sia più intelligenza di quanto c'è stata da una parte del sindacato", ha aggiunto. Per Casini "non ci sono alternative all'accordo. L'alternativa è perdere posti di lavoro e mandare la Fiat fuori dal territorio nazionale. C'è una sola scelta: l'accordo". Quindi ha concluso "i lavoratori mostreranno più intelligenza di qualche rappresentante sindacale".


Per Pier Luigi Bersani, in un'intervista all'Unità, "la partita è delicatissima, mi rifiuto di pensare che, giunti a questo punto non si possa arrivare ad un accordo. Ci vuole buona volontà, fantasia. Bisogna sentire la voce dei lavoratori. In ogni caso, Pomigliano non sarà un modello".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -