Precari, dubbi sulla costituzionalità. "Norme in contrasto sull'articolo 3"

Precari, dubbi sulla costituzionalità. "Norme in contrasto sull'articolo 3"

Precari, dubbi sulla costituzionalità. "Norme in contrasto sull'articolo 3"

Le norme sui precari presentano dubbi di costituzionalità. A fare questo rilievo non è l'opposizione, ma l'ufficio studi della Camera dei deputati, i cui tecnici invitano le forze politiche a compiere una "attenta valutazione". Gli esperi osservano "come sembri opportuna un'attenta valutazione della distinzione introdotta dalla norma in esame, alla luce del principio di ragionevolezza di cui all'articolo 3 della Costituzione", quello sulla pari dignità dei cittadini.

 

In particolare l'articolo afferma che "tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali".

 

Un fatto che ovviamente offre all'opposizione una nuova arma da scagliare contro il Governo. "La nota dei tecnici della Camera - affermano i capigruppo del Pd delle commissioni Bilancio e Finanze, Pier Paolo Baretta e Alberto Fluvi. - conferma le nostre preoccupazioni e le nostre contrarietà. La distinzione tra i lavoratori che alla data del decreto avevano una causa aperta e tutti gli altri che l'apriranno in un altro momento è chiaramente discriminatoria e crea una nuova categoria di precari tra i precari''.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -