Prescrizione breve, subito in discussione. Il Pd: ''Vergogna''

Prescrizione breve, subito in discussione. Il Pd: ''Vergogna''

Prescrizione breve, subito in discussione. Il Pd: ''Vergogna''

ROMA - La maggioranza ha chiesto ed ottenuto dall'Aula della Camera di invertire l'ordine del giorno per discutere subito il ddl sul processo breve. Qualora venisse approvata in via definitiva la norma avrebbe un effetto quasi immediato sul processo Mills, nel quale il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, è imputato in primo grado per corruzione in atti giudiziari. . La prescrizione del reato dovrebbe intervenire tra gennaio e febbraio del 2012

 

"Questa è l'ultima delle vergogne - ha tuonato il capogruppo alla Camera del Pd, Dario Franceschini -. Se non avete la forza morale di fermarvi, almeno provate vergogna per un'altra pagina nera della Repubblica"."E' un provvedimento per placare le ossessioni giudiziarie del presidente del Consiglio - ha affermato il leader dell'Udc, Pier Ferdinando Casini -. E' una vergogna". Duro anche il leader del Pd, Pier Luigi Bersani: "E' il governo della menzogna".

 

Le richieste di inversione dell'odg, ha affermato il presidente di Montecitorio Gianfranco Fini, "non possono essere contestate" e non sono "connesse ad alcuna conseguenza definitiva sul merito". Il ministro della Giustizia, Angelino Alfano, ha respinto le polemiche dell'opposizione. "L'indignazione era comunque programmata".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -