Processo breve, caos alla Camera. L'esame slitta a martedì

Processo breve, caos alla Camera. L'esame slitta a martedì

Processo breve, caos alla Camera. L'esame slitta a martedì

ROMA - Anche quella di giovedì è stata una giornata di caos alla Camera, dove dopo la bagarre di mercoledì è ripreso l'esame del provvedimento sul processo breve. Dopo la richiesta del Pd di far tornare il provvedimento in commissione viene respinta per soli due voti, l'esame del testo è rinviato a martedì prossimo (il ddl all'ultimo punto dell'ordine del giorno). Una retromarcia forzata per la maggioranza che auspicava di chiudere rapidamente la questione.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non sono mancati gesti di stizza, tafferugli e violenze verbali, con il presidente della Camera, Gianfranco Fini, colpito in testa da un giornale lanciato da un deputato del Pdl; mentre il ministro Angelino Alfano ha tirato la tessera che i deputati usano per le votazioni verso i banchi dell'opposizione. Nel pomeriggio invece la deputata del Pd disabile Ileana Argentin offesa ed insultata dal centrodestra, con successive scuse da parte della Lega.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -