Processo breve, l'Anm attacca: ''Metterà in ginocchio la giustizia''

Processo breve, l'Anm attacca: ''Metterà in ginocchio la giustizia''

Processo breve, l'Anm attacca: ''Metterà in ginocchio la giustizia''

ROMA - Con il processo bene si corre il rischio di mettere "in ginocchio la giustizia, la cui macchina è già disastrata". E' quanto ha dichiarato il presidente dell'Associazione nazionale magistrati, Luca Palamara, in un'intervista rilasciata a SkyTg24. Secondo il leader del sindacato delle toghe, con la norma che limita la durata dei processi, "non si dà giustizia alle vittime del reato", mentre si rischia di "dare impunità a chi ha commesso fatti delittuosi".

 

Del resto, "per come è combinata la macchina giudiziaria - ha fatto notare il leader dell'Anm - non potremo mai definire i processi nei tempi indicati dal legislatore. Noi per primi vogliamo una riforma reale della giustizia che tenga conto degli interessi dei cittadini e consenta di dare un servizio credibile".Palamara, inoltre, ha ribadito che i magistrati "vogliono dire basta a guerre e contrapposizioni", ma auspicano "una riforma seria per un servizio giustizia credibile agli occhi dei cittadini".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -