Processo breve, Napolitano: ''Valuterò prima del voto''

Processo breve, Napolitano: ''Valuterò prima del voto''

Processo breve, Napolitano: ''Valuterò prima del voto''

ROMA - Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha espresso l'intenzione di verificare gli effetti della prescrizione breve (passata mercoledì sera con il voto dell'Aula della Camera) ancora prima della sua approvazione finale da parte del Parlamento. A bocciare il processo breve anche l'"Avvenire", secondo il quale "al di là delle partignerie i nodi della giustizia non saranno sciolti". Per il quotidiano della Cei tale legge non accorcerà i tempi dei processi.

 

"Come tutti i testi analoghi già presentati in passato, si limiterà alla fotografia e non alla cura del male - è stato evidenziato nell'editoriale -. Perchè di volta in volta si potrà soltanto prendere atto del fallimento di uno stato che non garantisce in tempi ragionevoli ai processi di arrivare a sentenza". Il quotidiano della Lega, "La Padania", ha invece ignorato la notizia. Amareggiato il segretario del Pd, Pier Luigi Bersani, dopo il "muro contro il muro del buon senso" di mercoledì.

 

"Noi non siamo per niente affezionati a passare i giorni e le notti a discutere dei processi di Berlusconi - ha premesso Bersani -. Vogliamo parlare dei problemi enormi del paese e per questo proviamo una grande amarezza". "C'è una grande amarezza - ha sostenuto Bersani - Anche se noi abbiamo combattuto per rendere chiaro che a loro non interessano i problemi dell'Italia". Il Pd promette battaglia al Senato. "Non glielo faremo calendarizzare", ha annunciato Anna Finocchiaro.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -