Processo breve, ripresi i lavori. Il Pd contro Fini

Processo breve, ripresi i lavori. Il Pd contro Fini

Processo breve, ripresi i lavori. Il Pd contro Fini

ROMA - Dopo una seduta notturna carica di tensione con le critiche della maggioranza alla presidenza di Rosy Bindi, sono ripresi mercoledì mattina, intorno alle 9.40, alla Camera i lavori del provvedimento sul processo breve. Il Pd ha duramente attaccato il numero uno di Montecitorio, Gianfranco Fini, definendolo attraverso Roberto Giachetti "il peggior presidente possibile" per effetto delle sue decisioni sui tempi a disposizione della minoranza.

 

In difesa di Fini si è schierato il leader dell'Udc, Pier Ferdinando Casini, definendo "inaccettabile" l'attacco. "Sono allibito di fronte all'intervento di Giachetti - ha affermato Casini -. Lei presiede impeccabilmente, mentre ciascuno la vuole tirare dalla propria parte".

 

Secondo il leader centrista l'intervento di Giachetti era "completamente fuori luogo perchè dimostra una concezione del parlamento per cui il presidente si difende solo se fa ciò che ci fa comodo, mentre il presidente deve essere terzo". Intanto procede l'ostruzionismo dell'opposizione con gli interventi in serie dei deputati del Pd e dell'Idv. Il presidente della Camera Fini ha assegnato per questi interventi 15 secondi a testa.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -