Processo breve, via libera della Camera. Berlusconi: ''Siamo compatti''

Processo breve, via libera della Camera. Berlusconi: ''Siamo compatti''

Processo breve, via libera della Camera. Berlusconi: ''Siamo compatti''

ROMA - Con 314 sì e 296 no l'Aula della Camera ha approvato mercoledì sera il testo sul processo breve. Il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, ha affermato che si tratta di " una legge che mette l'Italia al passo con l'Europa". Il Cavaliere è sembrato sollevato dalla tenuta della maggioranza, che punta a 330 deputati: "Noi siamo compatti, loro no". Soddisfatto anche il leader della Lega, Umberto Bossi: " Questo voto ci dice che i numeri ci sono".

 

"Il governo nella coscienza degli italiani ha fatto un passo verso l'abisso - ha affermato il segretario del Pd Pier Luigi Bersani -. Ora sta a noi far comprendere la vergogna di questo provvedimento che dimostra l'assoluto disprezzo verso i problemi veri del paese". L'opposizione ha votato con la Costituzione in mano il suo "no" al testo sulla prescrizione breve. Al momento del voto i deputati del Pd e IdV, in piedi hanno esposto il testo della Carta.

 

Duro anche il commento anche del finiano Italo Bocchino: "E' stato triste vedere la Camera dei deputati bloccata alla presenza di tutti i membri del governo al solo fine di far prescrivere il processo Mills prima della più che probabile condanna di Berlusconi in primo grado".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -