Processo lungo, via libera al Senato con la fiducia

Processo lungo, via libera al Senato con la fiducia

Processo lungo, via libera al Senato con la fiducia

Il Senato ha votato la fiducia sul ddl del "processo lungo" tra le proteste dell'opposizione, del Csm e dell'Associazione dei magistrati. Con 160 voti a favore, 139 voti contrari e nessun astenuto, palazzo Madama ha firmato il via libera ad un provvedimento che l'opposizione l'ha definito l'ennesima legge ad personam per il presidente del consiglio. Per l'opposizione si tratte di norme che i legali del premier potranno utilizzare nel processo Mills e in quello Ruby.

 

Il provvedimento adesso torna alla Camera. "Processo lungo significa non arrivare mai a sentenza - scrive in una nota il presidente dell'Anm Luca Palamara - questo provvedimento è dettato dall'esigenza di risolvere situazioni particolari e non porta ad alcun miglioramento dell'efficienza del processo".

 

Palamara, inoltre, ha chiesto anche un intervento del neo ministro della giustizia, Francesco Nitto Lalma. Il quale ha replicato: "Sul processo lungo c'è stata tanta discussione mediatica e tante inesattezze, ma non avrà nessun effetto deflagrante".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -