Prodi fa il bilancio di un anno di attività, dedicato al risanamento dei conti pubblici

Prodi fa il bilancio di un anno di attività, dedicato al risanamento dei conti pubblici

ROMA - ''Ci eravamo ripromessi di far ripartire l'Italia. Ci siamo riusciti e oggi possiamo affermare soddisfatti che l'Italia cresce''. Lo ha affermato il premier Romano Prodi nell'introduzione al rapporto sull'attuazione del programma di Governo ad un anno dal suo insediamento. ''Il Paese può crescere nel 2007 del 2% e si può fare anche meglio. Tutto questo si può ottenere mantenendo l'equilibrio del bilancio'' ha proseguito Prodi.

Il primo anno di Governo Prodi l'ha dedicato al risanamento dei conti pubblici: "Non ho minimamente tenuto conto della popolarità delle decisioni che prendevamo mi sono messo in testa di risanare i conti del paese, rimettere in moto l'economia. L'ho fatto nel disinteresse assoluto mio personale e della coalizione, come mi è stato rimproverato ma credo si dovesse fare così". Prodi ha inoltre affermato che ''il riequilibrio dei conti pubblici potrà consolidarsi ulteriormente nei prossimi anni fino all'obiettivo del raggiungimento del pareggio di bilancio nel 2011''. Il fatto che il rapporto deficit/Pil è sceso al di sotto del 3% consente di guardare con fiducia al futuro. Per far si che l'Italia continui a crescere il Premier ha dichiarato che è necessario concentrarsi nella tutela del cittadino intesa come sicurezza e garanzia per previdenza e salute, nelle infrastrutture, nel rilancio ricerca e nelle nuove politiche per la casa e famiglia.

Il Professore nel suo documento ha parlato anche dei sostegni alle famiglie che ''andranno rafforzati ed estesi sia sul piano delle agevolazioni fiscali e dei trasferimenti monetari, sia ponendo al centro dell'azione del governo le politiche troppo spesso dimenticate della casa''.

Sul tema caldo dei rinnovi contrattuali ministeriali il presidente del Consiglio ha dichiarato: ''Stiamo lavorando in modo costruttivo'' con i sindacati ''per trovare un accordo costruttivo'' sul contratto degli statali e ''non solo sulle pensioni in senso stretto, ma su tutto il Welfare, compresi gli ammortizzatori sociali''.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il premier ha promesso che dalle prossime settimane verranno adottati "provvedimenti concreti" per ridurre i costi della politica e della pubblica amministrazione.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -