Prodi, il Partito democratico deve andare "oltre i partiti''

Prodi, il Partito democratico deve andare "oltre i partiti''

ROMA – Il Partito democratico non nasce “contro i partiti” ma per “andare oltre i partiti”. Lo sostiene Romano Prodi, che dal Giappone (dove si trova in visita ufficiale) parla del nuovo soggetto politico partendo da un problema comune con il paese del Sol Levante.


Le due nazioni hanno una comune caratteristica “non positiva, perché questi due Paesi hanno il record negativo di durata dei governi. Storicamente abbiamo i governi più brevi rispetto a quanto accade negli altri paesi".


"Abbiamo creato l'Ulivo - dice Prodi – perché c'era infatti la necessità di rompere con la storia politica passata dell'Italia. Una storia profondamente influenzata dalla divisione dell'Europa in due blocchi. L'obiettivo era quello di mettere insieme le forze riformiste che avevano una diversa origine e fino ad allora erano diverse tra loro. E per questo volevamo creare un grande partito di Centrosinistra".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Nei prossimi giorni -aggiunge Prodi- ci sono i congressi dei nostri due più grandi partiti, che si sciolgono per unirsi. Di solito i partiti si dividono ma, in questo caso, noi creiamo una coalizione di centro sinistra chiamandola Ulivo, che dovrebbe porre fine alla frammentazione politica italiana".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -