Prodi: la 'fase due' non esiste

Prodi: la 'fase due' non esiste

ROMA - Il termine fase 2 ''io non lo uso''. Lo ha sottolineato il presidente del Consiglio Romano Prodi durante la conferenza stampa di fine anno a proposito delle prospettive dell'azione di governo, nella quale ci sara' ''assoluta, totale continuita', nel contenuto e nella sostanza. Ed e' un lavoro riformista''.


Prodi rispondendo alle domande dei giornalisti ha spaziato su tutti i principali temi dell’agenda politica nazionale e internazionale. Riguardo al caso Welby, ad esempio, il premier si è detto “contrario all'eutanasia e all'accanimento''. Il Professore ha poi precisato: ''credo molto nella grandezza di Dio''.


Si è parlato inevitabilmente anche di Iraq. ''Non credo che l'esecuzione di Saddam aiuti minimamente la pacificazione del Paese – ha detto Prodi -. Ritengo possa avere piu' effetti negativi che positivi. Non credo che vi sia nessun elememto che mio possa far esprimere in favore di tale decisione''.


'Sul futuro dell'Iraq -ha aggiunto il premier- da molti anni mi sono duramente espresso contro la guerra. Ho passato anche momenti di isolamento da presidente della commissione Ue proprio perche' non ritengo che alcuna soluzione di tipo bellico possa dare un beneficio alla terribile situazione del Medioriente e questa e' una posizione che viene confermata dai fatti e dal dibattito che si muove nella stessa societa' politica americana che in questo momento ha cambiato tono e registro”.


“Ecco perche' -ha concluso Prodi- dobbiamo spingere verso il dialogo e verso la soluzione politica del conflitto iracheno. Altrimenti questo conflitto non fara' che espandersi''.


Restando sulla politica internazionale, Prodi è intervenuto sull’Afghanistan dicendo che “non vedo particolari difficolta' rispetto al passato''. Con quali argomenti convinceremo sinistra radicale? ''con gli stessi con cui abbiamo gia' fatto in passato'', aggiunge. Il premier ribadisce che l'Italia ''mantiene il suo impegno'' a Kabul e che il governo si rende conto ''delle difficolta' della situazione'' afgana. Proprio per questo, Prodi auspica ''una conferenza internazionale'' per trovare una ''soluzione politica'' alla crisi in Afghanistan.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infine a chi chiede di intitolare vie d’Italia a Bettino Craxi, Prodi risponde così: “'Sarebbe giusto''. “E' abbastanza noto –ha ricordato Prodi- quanti scontri ho avuto con Bettino Craxi, ma se dedicassero, ad esempio a Sigonella, una via a Craxi credo che sarebbe giusto''.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -