Prodi preoccupato: ''Questo Paese sta diventando incivile''

Prodi preoccupato: ''Questo Paese sta diventando incivile''

Roma, 11 dic. - (Adnkronos) - Amareggiato non e' la parola giusta, piuttosto preoccupato ''per il Paese: questo sta diventando un paese incivile e alla fine il degrado lo pagheremo tutti. Chi pensa il contrario si illude. Attenti a seminare vento''. In un colloquio con 'La Repubblica' e in una lettera aperta al 'Quotidiano nazionale', Romano Prodi torna sulla contestazione di cui e' stato oggetto al Motor Show di Bologna. ''Erano venti persone, non di piu': e mi aspettavano. Tutto era organizzato, non ho il minimo dubbio. Ecco il senso politico della contestazione. Conosco il dissenso, le critiche, la discussione anche aspra. Questa -sottolinea il premier- era un'altra cosa''.

''Non sono un ingenuo. Sapevo -prosegue il premier- che poteva essere un incontro contrastato, con critiche e consensi, come capita sempre soprattutto nei passaggi politici piu' complicati, che hanno bisogno di tempo per essere spiegati e per essere capiti. A questo ero preparato. Ma ripeto: ho visto un'altra cosa, senza niente di spontaneo e con tanta maleducazione. Colpa della propaganda. E del clima incivile in cui e' precipitato il Paese. Perche' questa non e' passione politica, e' tutt'altro''.

Prodi sottolinea ''ancora una volta, la penosa situazione, non posso che definirla cosi', in cui ormai il nostro Paese si ritrova a vivere la quotidianita'. O bianco o nero, o si' o no, o con me o contro di me. Il tutto avvelenato dalla maleducazione, dal sensazionalismo delle dichiarazioni che fanno magari titolo per poche ore e poi spariscono nell'oblio del frullatore mediatico, che e' oggi la molla del sentirsi 'in diretta' con il mondo''.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -