Prodi: ''Io impopolare, ma per salvare il Paese''

Prodi: ''Io impopolare, ma per salvare il Paese''

ROMA - "Cosa volete che faccia: una buona politica o rincorrere i sondaggi? Cosa mi si rimprovera, di aver fatto una buona politica? Sono trent'anni che studio economia e so benissimo che le decisioni prese non sono popolari, ma sapevo benissimo che le dovevo prendere, altrimenti il paese non si salva". Lo ha detto il presidente del Consiglio, Romano Prodi, intervistato da Giancarlo Santalmassi su Radio 24.


"Io ho scommesso sulla durata del governo ma vedrete -ha aggiunto il presidente del Consiglio- che i risultati arriveranno, anzi stanno gia' arrivando, perche' il 2% di sviluppo e' dovuto per un terzo alle misure che abbiamo preso".


CRISI COME INSEGNAMENTO - "Io credo che l'insegnamento di questi giorni sia stato importante – ha poi detti Prodi -. Tutti hanno capito che non ci sono margini per giocare: c'e' un interesse generale che copre l'interesse dei singoli".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

SERVE AIUTO DA OPPOSIZIONE – Il premier ha parlato anche di legge elettorale. "Ho sempre detto che la legge elettorale non e' un problema solo della maggioranza – ha ricordato -. Per questo abbiamo bisogno dell'aiuto dell'aiuto dell'opposizione. Non so quando sara' possibile raggiungere un accordo. Il ministro delle Riforme, Vannino Chiti, ci sta lavorando da qualche mese. Io me ne sto occupando piu' assiduamente da qualche giorno. la legge va fatta, come ha auspicato anche il presidente della Repubblica".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -