Profanata la tomba di Aldo Moro, le condanne dal mondo politico

Profanata la tomba di Aldo Moro, le condanne dal mondo politico

Roma - "Indignazione per le vili espressioni di cieca faziosità e violenza" e' stata espressa dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, in riferimento alla profanazione della lapide che ricorda il sacrificio di Aldo Moro, assassinato dalle Br, in via Caetani a Roma. Il Capo dello Stato sottolinea che "fortunatamente sono proprie di irresponsabili gruppi minoritari ma debbono ugualmente suscitare allarme e vigilanza", ammonisce Napolitano.

"La profanzione della lapide che ricorda il martirio di Aldo Moro è un atto incivile e imbecille che suscita sdegno e merita la più ferma condanna come la minaccia al Presidente della Nazione americana alleata insostituibile per il nostro Paese e per tutta l'Europa". E' quanto si legge in una dichiarazione del presidente del Senato Franco Marini.

‘’C'è una insopportabile dose di ignoranza nel gesto che ferisce e colpisce ogni forma di memoria di uomini e di storia. Quello nei confronti di Aldo Moro lo e' verso l'intera storia della Repubblica, di chi l'ha fondata con la Costituzione e di chi l'ha vissuta fedele alla propria ispirazione. Condannare il gesto per educare" ha affermato il presidente della Camera Fausto Bertinotti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

''Un atto spregevole e indegno, un gesto vergognoso che offende tutti i cittadini italiani''. E' questo il commento del ministro della Giustizia e segretario nazionale dei Popolari-Udeur, Clemente Mastella, a proposito della profanazione della lapide di Aldo Moro, posta a ricordo dello statista e imbrattata oggi con una scritta.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -