Prove di dialogo nel Pdl dopo il discorso di Fini

Prove di dialogo nel Pdl dopo il discorso di Fini

Prove di dialogo nel Pdl dopo il discorso di Fini

Si prova a ritrovare il dialogo nel Pdl dopo l'intervento lanciato via internet sabato sera da parte del presidente della Camera, Gianfranco Fini. Italo Bocchino, numero due di Futuro e Libertà, fa notare che per il gruppo finiano "per noi la storia è chiusa qui. Adesso è un problema del signor Tulliani e di chi ha strumentalizzato questa vicenda". Sul raggruppamento politico appena nato e lanciato ufficialmente da Mirabello, Bocchini sparge ottimismo e fa sapere che "i sondaggi ci danno in crescita".

 

"Ieri Fini ha fatto una parziale autocritica, che se fosse stata fatta all'inizio di questa vicenda avrebbe risparmiato a lui e a noi una polemica molto lunga. Adesso riparta il confronto", è il commento di Fabrizio Cicchitto, presidente dei deputati del Pdl.

 

Intanto cresce l'attesa per il discorso che il 29 settembre Berlusconi dovrà tenere alla Camera e sul quale verrà chiesto il voto. Si rivolta il leader dell'Italia dei Valori, Antonio Di Pietro, secondo il quale "il ricattatore deve essere messo in condizioni di non ricattare più, dopo i vari precedenti che hanno contraddistinto il suo modo di essere".

 

Anche Pier Luigi Bersani, segretario nazionale del Partito Democratico, sprona il Governo. "Mi aspetto che decida finalmente se vuole essere lei il predellino, perché lei in questo momento lo è".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -