Raid aerei in Libia, fuoco sul bunker di Gheddafi

Raid aerei in Libia, fuoco sul bunker di Gheddafi

Raid aerei in Libia, fuoco sul bunker di Gheddafi

Ore di forte tensione in Libia per il colonnello Gheddaffi, che è cinto d'assedio dalla coalizione che è scesa in guerra a sostegno degli insorti. Nella notte a Tripoli una rapida successione di raid aerei ed esplosioni hanno spinto la Nato a definire "finita" la partita di Gheddaffi sullo scacchiere libico. Durante i bombardamenti l'obiettivo era il bunker in cui risiede il leader libico, il compound di Bab al-Aziziya. Non c'è acluna notizia circa le condizioni di Gheddafi.

 

Immediatamente le fonti giornalistiche filo-governative hanno puntato il dito contro gli obiettivi civili che sarebbero stati colpiti dalle bombe, provocando almeno diversi feriti. Non ci sono notizie maggiori, anche perché ai giornalisti non è stato consentito recarsi nei luoghi delle esplosioni. Quel che è certo è che per l'intera notte le bombe sono cadute a grappoli, in uon scenario infernale e descritto in maniera drammatica dai giornalisti.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Di Gheddafi non si registrano apparizioni pubbliche dal Primo maggio, giorno in cui sono stati uccisi il figlio Saif Al Arab e tre nipoti.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -