Ravenna, Cazzola (Pdl): "Vinyls trattativa in corso. Ottimisti ma non c'è ufficialità"

Ravenna, Cazzola (Pdl): "Vinyls trattativa in corso. Ottimisti ma non c'è ufficialità"

Ravenna, Cazzola (Pdl): "Vinyls trattativa in corso. Ottimisti ma non c'è ufficialità"

RAVENNA - Venerdì mattina, al caffè Ferrari di via Gordini, l'onorevole Giuliano Cazzola, vicepresidente della Commissione Lavoro della Camera dei deputati, già dirigente generale del Ministero del Lavoro, ha incontrato cittadini ed elettori. All'incontro erano presenti il candidato sindaco di PdL e Lega Nord, Nereo Foschini, il coordinatore provinciale del PdL Gianguido Bazzoni, e i candidati al Consiglio comunale tra cui il capolista Alberto Ancarani e Roberto Scaltrito, tecnico della Vinyls Italia dove è addetto alle migliorie impiantistiche.

 

Nel corso dell'incontro l'Onorevole Cazzola ha chiarito, in merito alla vicenda della Vinyls: "La trattativa è ancora in corso - spiega - la situazione è in mano al governo che nell'interesse dei lavoratori e degli stabilimenti sta valutando qual è, tra le tre proposte arrivate, il piano industriale che garantisca maggiore occupazione e la più alta ripresa del fatturato possibile. Tutti ci auguriamo che si arrivi a buon fine anche se ad oggi non c'è una data precisa sulla eventuale chiusura di un accordo. Se ci fosse un accordo già chiuso, il ministro Paolo Romani avrebbe dato l'annuncio in prima persona, non l'avrebbe certo dato il sindaco di Ravenna. Peraltro, fermo restando che siamo tutti ottimisti sulla buona riuscita della trattativa, con annunci come quello fatto oggi da Matteucci si rischia di creare allarmismo negli altri stabilimenti".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Bazzoni e Foschini, nell'auspicare che "la trattativa si chiuda il prima possibile e che lo stabilimento di Ravenna possa tornare presto a riprendere a pieno ritmo la sua produttività" stigmatizzano "qualsiasi tentativo di strumentalizzazione solo perché siamo nell'imminenza del voto".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -